1. V EDIZIONE DELLA BORSA DI STUDIO I BALZINI

 

La Borsa di Studio I Balzini taglia il traguardo della V edizione. Rivolta ai migliori neo Sommelier della delegazione di Firenze dell’Associazione Italiana Sommelier, la sfida/evento si terrà domenica 14 ottobre nell’azienda vitivinicola di Barberino Val d’Elsa

 

Un vero è proprio sodalizio quello tra l’azienda I Balzini e la Delegazione di Firenze dell’Associazione Italiana Sommelier, che si celebrerà il prossimo 14 ottobre. Consolidato anche il format che prevede: prova scritta e degustazione bendata durante la mattina, dove i candidati dovranno riconoscere un vino de I Balzini tra altri vini, e prova orale aperta al pubblico nel pomeriggio, per i tre candidati che avranno ottenuto i migliori risultati.

 

Oltre a essere un appuntamento atteso e sentito dai neo Sommelier AIS, la Borsa di Studio I Balzini, ideata da Antonella D’Isanto nel 2014, per festeggiare il trentesimo anno di iscrizione all’AIS Firenze di Vincenzo D’Isanto e per supportare i giovani che si affacciano a questo mondo, ha dimostrato di saperci vedere lungo. La maggior parte dei finalisti delle scorse edizioni sono riusciti, infatti, a convertire la loro passione del vino in una carriera professionale. “Il premio I Balzini” ha confermato Simone Lo Guercio, vincitore della prima edizione della borsa di Studio, nel 2014, ed eletto Miglior Sommelier AIS della Toscana lo scorso giugno, “é stata quella miccia che ha innescato in me la voglia di mettermi in gioco e che oggi mi ha portato a raggiungere un bel traguardo.”

 

“Un progetto” dichiara Diana D’Isanto, figlia di Antonella e Vincenzo, che adesso conduce l’azienda, “fortemente voluto da mia madre e portato avanti negli anni con sempre più entusiasmo e convinzione. Oltre a un momento per celebrare insieme la comune passione per il vino, la Borsa di Studio è uno strumento finalizzato alla diffusione di una cultura del vino e del bere responsabile.”

 

I neo Sommelier si contenderanno il podio e l’assegnazione di tre premi, che verranno consegnati il prossimo 2 dicembre in occasione della manifestazione Food&Wine in Progress: un assegno di 700 euro, pari al costo d’iscrizione al corso di terzo livello, con una targa celebrativa per il primo classificato; una doppia Magnum e una Magnum de I Balzini White Label, vino storico dell’azienda, per il secondo e il terzo classificati..

 

Per ulteriori informazioni:

I Balzini

Loc. Pastine, 19

50021 – Barberino Val dìElsa (FI)

Tel 0558075503

marketing@ibalzini.it

www.ibalzini.it

Facebook, Instagram – I Balzini Winery

 

DIDA IMMAGINI:

HAL_1943 – Simone Lo Guercio, vincitore dell’edizione 2014 de la Borsa di Studio e Miglior Sommelier AIS della Toscana 2018

  1. Diana, Antonella e Vincenzo D’Isanto
  2. I tre finalisti dell’edizione 2017 con parte della commissione esaminatrice: Massimo Castellani – Delegato AIS Firenze, Mattia Petri – 3° classificato, Diana D’Isanto, Vincenzo D’Isanto, Tiziana Contini -1° classificata e Greta Milopulos – 2° classificata